Brand Identity

Il brand Don the Fuller è caratterizzato da un pallino posizionato sul retro della tasca destra del jeans. Il marchio rappresenta un prodotto di altissima qualità, fatto nel rispetto sia dell'ambiente che delle persone che lavorano per realizzarlo.

Il termine "Don" identifica proprio " l'italianità " del jeans. "Don", infatti, è un prefisso che, inserito prima del nome, esprime rispetto verso chi lo riceve; utilizzato a partire dalla metà del Duecento per indicare nobili del patriziato milanese e napoletano, principi, duchi, marchesi, ecclesiastici e religiosi, "Don" è l'abbreviazione della parola "donno" utilizzata già dai tempi di Dante Alighieri, la quale, a sua volta, deriva dalla parola latina "dominus", che significa signore, padrone.

Al di là dell'uso onorifico, il prefisso "Don" è stato in seguito usato per appellare i preti diocesani della Chiesa Cattolica. Famosi sono i "Don" nella letteratura italiana, nella politica e anche nella mafia: Don Rodrigo e Don Giovanni, Don Abbondio, Don Camillo, Don Vito Corleone de "Il Padrino".

Il termine "Fuller" in lingua inglese significa "follatore " un’antica figura che si occupava sia delle tinture delle lane sia del processo di infeltrimento dei tessuti, una figura professionale che con il suo lavoro  ha anticipato il più attuale  finissaggio tessile e lavaggio.

Concludendo, dunque, Don the Fuller sta per "signore dei lavaggi" poichè l'aspetto del jeans si caratterizza sia per la ricerca dei tessuti e delle materie prime eccellenti e sia nella capacità di produrre lavaggi ed immagini innovative.


Il Progetto


Il progetto ha lo scopo di offrire al cliente un jeans, sia uomo che donna, di altissima qualità. Un jeans che una volta indossato dia consapevolezza al cliente di vestire un capo esclusivo con un forte DNA in :

  • qualità
  • ricerca dei lavaggi
  • artigianalità italiana
  • sicurezza e sostenibilità ambientale con un processo di produzione che rispetta l'ambiente ed i lavoratori.

Il gruppo Don the Fuller è composto da persone che da oltre trenta anni sono nel mondo del denim.

STILE, CREATIVITA' E RICERCA
Lo stile è curato da Rinaldo Flemak, decano del settore jeans e universalmente riconosciuto come eccellente creativo. Esperienza e visione creativa sono indispensabile per ottenere un prodotto bello, innovativo e di alta qualità. L'azienda inoltre cura particolarmente gli investimenti in ricerca e sviluppo, giornalmente vengono testate le combinazioni di tessuti/ processi produttivi e solo i migliori vengono selezionati e messi in collezione Don the Fuller per garantire sempre il massimo ad un jeans e dunque per offrire la migliore scelta possibile al consumatore finale.



I Materiali

Tutti i materiali utilizzati sono di altissimo pregio come ad esempio il tessuto, frutto di una incessante ricerca anche internazionale, al fine di trovare quelli di maggiore appeal, realizzati da aziende ed artigiani specializzati.

Fra i tessuti di punta un ruolo primario è svolto dal "tessuto cimosato" che è caratterizzato da un sottile ricamo sul lato destro e sinistro come fine del tessuto e che viene prodotto in antichi telai giapponesi larghi meno di un metro. Il "tessuto cimosato" è sinonimo di qualità ed esclusività e può essere di cotone al 100% o avere delle piccole percentuali di elastine che rendono il capo più confortevole una volta indossato.

Per realizzare un capo con tessuto cimosato sono necessari circa 2,5 metri di tessuto contro 1,2 metri dei tessuti industriali. Questo perché un tessuto industriale è largo (alto) il doppio rispetto ad un cimosato, circa 1,5 metri contro i 70 cm.

Infine il filato per le cuciture fra i migliori sul mercato e i bottoni in rame arrotondati ed invecchiati sono studiati per garantire stile e funzionalità. In alcuni modelli da uomo sono presenti bottoni e rivetti in galvanica di oro rosa. La fodera delle tasche è molto resistente per garantire una lunga durata in efficienza di tutto il capo


La Costruzione del Capo


La costruzione del capo è affidata alle sapienti mani di artigiani italiani che, con la loro maestria, hanno fatto grande la moda nel mondo.

Alcuni dei capi Don the Fuller hanno infatti dettagli tipicamente sartoriali.

Ogni minimo dettaglio del pantalone è quindi valorizzato, come ad esempio il doppio taschino per le monete all’interno della tasca anteriore destra, ovvero i nastrini a copertura delle cuciture interne della bottoniera.

In ogni capo viene scritto a mano il modello in una specifica etichetta posta internamente nella fodera tasca


La Vestibilità

L'accuratezza nella vestibilità offerta nei vari modelli garantisce al capo il massimo del comfort e della perfezione una volta indossati. Gli stilisti ed i responsabili del prodotto effettuano centinaia di prove e modelli per offrire al cliente il modello più adatto al proprio stile.

In collezione è sempre possibile trovare le vestibilità più innovative ma anche quelle più tradizionali quindi il cliente avrà ampia scelta di combinazione tessuti – modelli - lavaggi


Lavaggi

Il punto di forza del nostro jeans è il lavaggio. I jeans Don the Fuller sono la sintesi di grande ricerca sui finissaggi tessili che hanno come peculiarità di essere :

  • tutti rigorosamente Made in Italy
  • tutti i trattamenti sono effettuati da aziende italiane certificate.
  • all'avanguardia in termini sicurezza sul lavoro poiché utilizzano sabbiature ecologiche ("Eco Aging") che salvaguardano i lavoratori dal rischio silicosi
  • Sono Ecofriendly utilizzando un ridottissimo uso dell'acqua con risparmi fino al 95% ("Zero Water Wash") rispetto al metodo tradizionale. Per il lavaggio tradizionale di un jeans occorrono circa 45 litri di acqua, con l’uso di #zerowaterwash i consumi di acqua si riducono a di circa 40 litri, utilizzando solo 5 litri di acqua nella fase finale di risciacquo. I lavaggi utilizzati tendono sempre a ridurre al minimo l'impatto ambientale in termini di consumi di acqua ed energia con sistemi innovativi di recupero; inoltre l'uso appropriato di prodotti chimici e la loro selezione in circuiti oeko tex , garantisce la sostenibilità ambientale

Il Passaporto

Ogni jeans è fornito del suo passaporto da dove il cliente finale può avere immediata visibilità della storia del progetto e della tracciabilità della filiera dei fornitori rigorosamente Made in Italy eccetto per le migliori esperienze di tessuto internazionali.